Sobre nosotros

Home > Riproduzione Assistita – Dubbi > 10 cose che può fare dopo il transfer

10 cose che può fare dopo il transfer

2.351
12

Svolgere una vita il più normale possibile è ciò che più si consiglia dopo un trasferimento di embrioni

10 cose che può fare dopo il transfer

Sono i 15 giorni più incerti del processo: dopo un trasferimento, è necessario aspettare due settimane prima di realizzare il test di gravidanza. E sono tanti i dubbi che assalgono le donne che vivono questo momento: posso fare una vita normale? Devo riposare? Qui di seguito trovate una lista di dieci cose che si possono fare durante questo periodo di tempo.

1. Svolgere una vita normale: è la regola numero uno. Così come una donna che cerca la gravidanza in modo naturale non cambia la sua vita, neanche quella che si è sottoposta a un trattamento di riproduzione assistita dovrebbe farlo.

2. Realizzare attività fisica moderata: il corpo ha bisogno di sentirsi rilassato, e praticare nuoto o uscire a camminare La aiuterà a ottenerlo. Evitare di realizzare sport d’impatto o con un alto livello di intensità, come andare a correre o realizzare aerobica.

3. Fare il bagno in spiaggia o in piscina: se nel Suo trattamento si è realizzata una puntura follicolare, dovrà aspettare 7 giorni prima di fare il bagno. In caso contrario, potrà fare il bagno in spiaggia o in piscina in tutta tranquillità.

4. Mantenere la mente occupata: i 15 giorni di attesa sono necessari perché il trattamento faccia il suo corso, non si può fare niente altro per ottenere la gravidanza. Perciò, conviene distrarsi e reggere l’incertezza.

5. Cercare appoggio: che sia quello del partner o delle Sue amicizie, La aiuterà a sopportare l’attesa. Si appoggi su di loro per parlare delle Sue paure e dei Suoi dubbi: questo è un momento molto importante della Sua vita.

6. Mangiare bene: una dieta sana e equilibrata è la cosa più consigliata, non solamente durante questi giorni, ma anche durante il resto della gravidanza. Anche mangiare frutta e verdura di stagione ogni giorno e assaporare il cibo aiuta a sentirsi bene.

7. Fare passeggiate: non comporta nessun problema; anzi, è una buona soluzione per distrarsi, liberare la mente e respirare aria pura.

8. Lavorare: a meno che lo dica il medico o che debba prendersi un congedo (se segue il trattamento all’estero), continui con il Suo lavoro. È un modo per restare occupata e per seguire l’andamento normale e quotidiano della Sua vita.

9. Alleviare lo stress: con il metodo che Le vada meglio. Che si tratti di partecipare a lezioni di yoga, prendere valeriana, Fiori di Bach o farsi un’infusione rilassante. Se Le va bene, lo faccia: La aiuterà a sentirsi meglio.

10. Mantenersi attiva: così come si consiglia di svolgere una vita normale, non è consigliato il riposare in eccesso. Il vecchio mito che restare a letto aiuti a rimanere incinta non è vero. Pensi se cercasse la gravidanza in modo naturale: resterebbe a letto tutto il giorno?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Cargando…
Showing 12 comments
  • Flaminia
    Rispondi

    Buona sera, volevo chiedere se fare yoga nel post transfert nell’attesa delle beta è contrindicato
    Grazie Flaminia

    • Eugin
      Rispondi

      Buongiorno Flaminia, grazie per il suo messagio. Allora, fare yoga non è contrindicato per niente nel post transfert né la pratica di alcuna attività fisica è controindicata a condizione che l’impatto non si verifichi.

      Restiamo a vostra disposizione per un colloquio più approfondito.

  • Daniela
    Rispondi

    Salve sono Daniela ho appena fatto il transfer e vorrei un pokino piu di kiarezza xquanto riguarda l alimentazione e da quali sintomi dovrei aspettarmi in questi giorni Grazie

    • Eugin
      Rispondi

      Grazie per il Suo messaggio. Le confermiamo che giramenti di testa, fitte, coliche o dolori alla zona addominale e lombare… sono molestie abituali dopo il transfer degli embrioni. Nella maggior parte sono dovute alla stessa stimolazione ovarica seguita dalla donna, soprattutto nei casi di fecondazione in vitro con ovuli propri. Possono comparire anche a causa della puntura stessa o per la preparazione delle mestruazioni. Nel caso delle riceventi di ovuli, i giramenti possono essere dovuti al trattamento ormonale. Inoltre, anche l’ansia che si produce in questi giorni di attesa può giustificare la sensazione di capogiri. Tuttavia, Le consigliamo di informare il Suo medico di tutti questi disturbi affinché possa consigliarLe e realizzarne l’osservazione necessaria.

      Saluti dal team Eugin

  • Luna
    Rispondi

    Buongiorno, ieri ho fatto il pick up e ora sono in attesa del transfert ma purtroppo nel frattempo si è verificato un guasto all’ascensore del mio palazzo (abito al quinto piano) e sembra essere un problema che non si risolve nel breve periodo. Come devo comportarmi al rientro dal transfert?mio marito si è offerto di salirmi in braccio fino a casa oppure dovrei rientrare a casa dei miei genitori. Cinque piani mi sembrano uno sforzo davvero esagerato da compiere subito dopo il transfert poichè compiendo questa stessa azione le altre volte mi veniva il fiatone e il battito aumentava, inoltre le scale sembrano essere fortemente sconsigliate nel post trasfert. Grazie mille per la risposta.

    • Eugin
      Rispondi

      Buongiorno Luna,

      grazie per aver scritto sul nostro blog. Rispondendo alla Sua domanda, non è assolutamente controindicato fare le scale dopo un transfer di embrioni.

      Tuttavia, dovrebbe fare quello che La faccia stare più tranquilla. Per cui, se Le crea dei dubbi o nervosismo il pensiero di far male a salire le scale e ha la possibilità di andare dai Suoi genitori, allora faccia così.

      Speriamo di esserLe stati d’aiuto.

      Cordiali saluti,

      Marta Trullenque
      Medico di riproduzione assistita – Clinica Eugin

  • Anna
    Rispondi

    Buongiorno, io ho eseguito tranfer di blastocisti e al terzo giorno ho fatto una passeggiata lenta ma un po’ lunga con i tacchi prima di uscire a cena, ci possono essere stati problemi per colpi o oscillazioni eccessive date dall’andatura con quelle scarpe, e soprattutto così presto dopo la procedura? Vi ringrazio per la risposta

    • Antonio La Marca
      Rispondi

      Gentile Anna,

      La ringraziamo per averci esposto i Suoi dubbi attraverso il nostro blog. Può stare tranquilla perché gli embrioni nell’utero si trovano perfettamente protetti. Inoltre, l’utero non è una cavità “vuota” nella quale gli embrioni si possono muovere ma restano bloccati tra le irregolarità delle sue pareti ed è molto difficile che l’impianto si veda compromesso da movimenti esterni come quelli da Lei descritti.
      Sperando di averLa aiutato con la nostra risposta e desiderando che possa ricevere una bella notizia molto presto, continueremo da qui a risolvere qualsiasi altro Suo dubbio.


      Cordiali saluti dal team Eugin

      Prof. Antonio La Marca

  • Lusy
    Rispondi

    Salve,ho fatto un transfer di blastocisti 9 giorni fa,ieri già le beta erano positive,vorrei chiederle se posso camminare tanto,domenica porteremo la bimba a conoscere babbo natale ma bisogna camminare x più di 3 km..io ho lo stomaco un po in subbuglio,non ho particolari dolori ma sento tirare al basso ventre e non so se è normale che mandi parecchia aria scusando il termine..posso compromettere l’esito se cammino tanto? Grazie se mi risponderete

    • EUGIN
      Rispondi

      Gentile Lusy,
      La ringraziamo per essersi messa in contatto con noi e per aver condiviso la bella notizia di un beta positivo. Il nostro consiglio è sempre quello di cercare di fare una vita normale. Se prima di rimanere incinta camminava spesso, può continuare a percorrere quella distanza senza alcun problema dato che il Suo corpo è abituato.
      Allo stesso tempo, i sintomi di cui ci parla rientrano nella normalità in un trattamento di queste caratteristiche.
      Cordiali saluti,
      Il team Eugin

  • rosita
    Rispondi

    Buongiorno Sono passati oggi 7 gg dal transfer per motivi di obbligo visto che ho una bimba di 5 anni devo portare la macchina per la scuola ecc…può creare problemi? Grazie per la risposta

    • EUGIN
      Rispondi

      Gentile Rosita,
      La ringraziamo per il Suo messaggio.
      Non c’è nessun problema nel guidare dopo il trasferimento embrionario così come durante la gravidanza sempre che si tratti di una guida delicata che non implichi forti impatti.
      Augurandoci che possa presto ricevere un risultato positivo nel test di gravidanza, restiamo a Sua disposizione da qui per risolvere qualsiasi altro Suo eventuale dubbio.

      Cordiali saluti dal team Eugin

Lascia un commento

Messaggi consigliati

Start typing and press Enter to search