Sobre nosotros

Home > Notizie sulla riproduzione assistita  > Eugin riunisce a Barcellona più di 300 medici durante il II Simposio Internazionale su congelamento di ovuli

Eugin riunisce a Barcellona più di 300 medici durante il II Simposio Internazionale su congelamento di ovuli

480
0

L’83% degli specialisti, proveniente da 13 paesi, si è mostrato favorevole alla vitrificazione ovocitaria per ragioni sociali

Eugin riunisce a Barcellona più di 300 medici durante il II Simposio Internazionale su congelamento di ovuli

Il Dott. Guido Pennings, durante la sua conferenza

 

Lo scorso 6 marzo, Barcellona ha accolto il secondo Simposio Internazionale su congelamento di ovuli per ragioni sociali, un incontro che ha riunito 320 professionisti del settore sanitario provenienti da 13 paesi. Nel congresso, organizzato dalla Clinica Eugin, si sono trattati gli ultimi progressi nel campo della vitrificazione di ovociti e si sono discussi diversi aspetti etici derivati da questa tecnica.

Secondo i risultati di un sondaggio realizzato a tutti gli assistenti, l’83% degli esperti riuniti ha difeso il congelamento di ovuli per ragioni sociali, il 15% l’ha appoggiata “con limitazioni” e solo il 2% si è mostrato contrario. Per quanto riguarda il congelamento di sperma per ragioni sociali, l’80% si è dichiarato a favore.

Relatori internazionali

Eugin riunisce a Barcellona più di 300 medici durante il II Simposio Internazionale su congelamento di ovuli

I relatori e le direttrici del congresso

Tra i relatori che hanno partecipato al simposio, di grande rilievo è stato l’intervento del professore Guido Pennings, direttore dell’Istituto di Bioetica di Gante (Belgio), e della Dott.ssa Elizabeth Fino, membro del gruppo di ricerca specializzata in vitrificazione ovocitaria del New York Fertility Center.

Il Dott. Pennings ha difeso il congelamento di ovuli per ragioni sociali basandosi sul fatto che non esiste nessuna prova che i figli di madri di età più avanzate presentino differenze rispetto agli altri bambini. Da parte sua, la Dott.ssa Fino ha segnalato che il social egg freezing è una vera e propria tendenza negli Stati Uniti e che sempre più aziende del paese stanno pensando di seguire i passi di Apple e Facebook e finanziare i trattamenti delle loro dipendenti.

Sempre più giovani

Una delle conclusioni del congresso è stata che le donne che decidono di congelare i loro ovuli per ragioni sociali sono sempre più giovani. In base ai dati presentati da Eugin, frutto dei trattamenti realizzati nel centro tra il 2011 e il 2014, l’età delle donne che congelano i loro ovuli è scesa l’ultimo anno, passando da 39 a 38 anni.

La clinica Eugin, che a Barcellona realizza un trattamento di riproduzione assistita su tre, ha sperimentato un notevole aumento nel numero di trattamenti di vitrificazione ovocitaria nel 2014, anno in cui sono aumentati un 60% rispetto al 2013.

Le donne che hanno congelato i loro ovuli hanno un alto grado di formazione –il 96% ha realizzato studi superiori– e la maggior parte, 9 su 10, non ha un partner. Per quanto riguarda le professioni, un 20% sono professioniste della salute, principalmente medici, e un 14% si dedica al marketing o alla comunicazione.

 

Ha dei dubbi? Lasci il Suo messaggio e riceverà il consiglio personalizzato dai nostri specialisti. Può seguirci anche sulle nostre reti sociali.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Recent Posts

Start typing and press Enter to search