Sobre nosotros

Home > Aspetti Emozionali > La prima visita: oggi inizio il trattamento FIV

La prima visita: oggi inizio il trattamento FIV

151
0

Il giorno in cui ho ricevuto quella lettera in cui mi comunicavano l’appuntamento con il team di riproduzione assistita

La primera visita hoy empiezo tratamiento FIV

Ripasso mentalmente la lista di domande che farò al medico e immagino quelle che lui farà a me. Sono già passati trentun mesi da quando ci siamo messi all’opera senza protezione, mestruazioni normali dalla mia adolescenza, ogni ventotto giorni (“ventinove i mesi di festa!”, dirò per alleggerire l’ambiente), nessun problema familiare, e in più i miei fratelli hanno due figli ciascuno, mia mamma ne ha avuti tre e mia nonna sei! No, sicuramente mi manderà a casa. Forse dovrò prendere progesterone in ovuli alla fine di ogni ciclo come la mia amica Susanna, mi darà delle vitamine per il mio ragazzo e si risolverà tutto nel giro di qualche mese.

Va be’, ok, è vero che ho fumato un po’ ma ho smesso già da qualche anno. Quanti? Ripasso il film della mia vita e mi rendo conto che sono già passati sette anni da quando ho smesso! Ho avuto qualche eccesso, ma bisogna anche divertirsi un po’ prima di assestarsi nella vita reale, di avere responsabilità serie come quella di avere un bambino. E inoltre, se gli eccessi che ho commesso io ti rendono sterile, la metà del pianeta starebbe aspettando in una sala come questa. Bisogna pur vivere prima di diventare genitori e responsabili. E poi, se metto a confronto il mio stile di vita con quello di altre, il mio non è niente di che! Ce ne sono di peggio… di molto peggio! E loro, che io sappia, non hanno avuto problemi, anzi!. Non volevano! Hanno abortito…

E tutti i miei esami vanno bene. L’analisi ormonale è perfetto, meno quel progesterone lì, che è un po’ basso. Le mie tube si sono sottoposte a un’isterosalpingografia (che brutti ricordi!), e alla fine andava tutto bene. Sono permeabili. Anche il test di Hühner andava bene. E poi c’è il mio ragazzo: sano, giovane, non ha mai fumato… Ma se l’unica cosa di cui abusa quest’uomo è dello sport! Il suo spermiogramma non era il massimo, ma il tipo del laboratorio ci ha detto che era sufficiente per essere all’altezza sotto le lenzuola e che, ad ogni modo, oggi tutti gli uomini erano nella stessa situazione. Lo stress, il cellulare, la contaminazione: è questo il male del secolo xxi, lo spermiogramma così così! Ci ha spiegato anche che ogni anno, dalla Seconda Guerra Mondiale, la concentrazione di spermatozoi nello sperma si è ridotto di un 1 %. Sì, è evidente, non è che mi abbia alleviato molto, ma siccome ce ne vuole solo uno per riuscirci, sono ottimista!

Ho portato anche le curve della temperatura che ho iniziato a fare quattro mesi fa, seguendo il consiglio della mia ginecologa: “Questo vi potrebbe aiutare”, mi aveva garantito. Dopo, vedendo che i cicli passavano e non arrivava niente, la mia curiosità si è svegliata, ho iniziato a documentarmi e addirittura a osservarmi in modo più intimo, indicando nello stesso foglio della temperatura giornaliera lo stato delle secrezioni. Stavo perfino per entrare nella fase dell’osservazione del collo per cercare di capire ancora di più la situazione, quando ho ricevuto quella lettera che mi comunicava l’appuntamento con il team di riproduzione assistita dell’ospedale della mia città e ho deciso di lasciare queste osservazioni per più avanti…

Frédérique Vincent
Dopo aver terminato gli studi, Frédérique Vincent fa la valigia e va in Inghilterra. Lì conosce il suo futuro marito. Si sposano nel 2008. I mesi e gli anni passano molto veloci senza che arrivi una gravidanza. All’inizio non importa: sono molto occupati con il loro tempo libero, lo sport e i viaggi. Poi però, il desiderio di avere un figlio diventa un’ossessione. Quando inizia il trattamento di fertilità, decide di iniziare a scrivere il suo diario di donna infertile. Molto velocemente, le persone a lei vicine la incitano a continuare a dare la sua testimonianza… Oggi è madre di tre bambini e autrice di La promesse du mois, libro testimonianza dell’infertilità.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Cargando…

Lascia un commento

Recent Posts

Start typing and press Enter to search