Sobre nosotros

Home > Aspetti Emozionali > La telefonata

La telefonata

524
0

– Pronto?

– Buongiorno, La chiamo dal centro di riproduzione assistita…

– Ah, sì! – dico, fingendo indifferenza- avete tardato a chiamare, dovete aver avuto molto da inventariare- aggiungo mettendomi a ridere.  Molte volte ricorro all’umore per rilassarmi da sola…

– Eh, no…. -risponde l’aiutante del laboratorio, dopo essersi schiarito la voce- è solo che questa mattina abbiamo molto lavoro qui. Dunque, dei quindici ovuli recuperati ieri, dieci erano maturi e di questi dieci se ne sono potuti fecondare nove. La chiameremo di nuovo tra due giorni per dirLe come evolvono… Ha qualche domanda?

Avevo voglia di chiedere a che cosa assomigliavano, se erano belli, ci pensai e poi preferii dire “no, grazie” e lo ringraziai per la sua telefonata prima di riagganciare.

Urla di gioia! Dire che ne hanno fecondati nove. Che orgoglio! Che euforia! Ho nove potenziali bebè in costruzione! Siamo in grado di fare nove embrioni! Li voglio tutti! Voglio già bene a tutti! Ovviamente, telefono immediatamente a mio marito, che è al lavoro. Risponde al primo squillo:

– E allora?

Gli spiego che abbiamo nove stroppoletti (riferendomi a mia nonna, che mi chiamava così quand’ero piccola)

– Brava campionessa, sei stata grande!

Naturalmente, i giorni successivi sono stati estremamente sfiancanti. Non smettevo di pensare ai miei stroppoletti. Domande stupide tipo: Staranno bene? Non si sentiranno soli? Li staranno trattando bene? Era evidente, ero già molto più che unita d’amore a quegli embrioni .

 

Frammento del libro La promesse du mois, di Frédérique Vicent

Frédérique Vincent
Dopo aver terminato gli studi, Frédérique Vincent fa la valigia e va in Inghilterra. Lì conosce il suo futuro marito. Si sposano nel 2008. I mesi e gli anni passano molto veloci senza che arrivi una gravidanza. All’inizio non importa: sono molto occupati con il loro tempo libero, lo sport e i viaggi. Poi però, il desiderio di avere un figlio diventa un’ossessione. Quando inizia il trattamento di fertilità, decide di iniziare a scrivere il suo diario di donna infertile. Molto velocemente, le persone a lei vicine la incitano a continuare a dare la sua testimonianza… Oggi è madre di tre bambini e autrice di La promesse du mois, libro testimonianza dell’infertilità.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Recent Posts

Start typing and press Enter to search