Sobre nosotros

Home > Innovazione > “Non c’è niente di meglio che verificare i risultati e vedere che i miglioramenti da noi applicati hanno contribuito a far sì che un numero maggiore di donne riesca a ottenere la gravidanza”

“Non c’è niente di meglio che verificare i risultati e vedere che i miglioramenti da noi applicati hanno contribuito a far sì che un numero maggiore di donne riesca a ottenere la gravidanza”

in Innovazione
461
0

Il Dott. Albert Obradors, responsabile del laboratorio di Eugin, ci spiega come si lavora quotidianamente per ottimizzare tutti i processi del laboratorio

“Non c’è niente di meglio che verificare i risultati e vedere che i miglioramenti da noi applicati hanno contribuito a far sì che un numero maggiore di donne riesca a ottenere la gravidanza”

“La mia responsabilità è aiutare a far sì che le donne che si rivolgono alla clinica, restino incinte”, spiega il Dott. Albert Obradors, biologo e responsabile del laboratorio di riproduzione assistita della Clinica Eugin. “Per questo motivo, quando facciamo un bilancio dei trattamenti realizzati nella clinica e vediamo che i piccoli miglioramenti da noi applicati nel laboratorio si sono tradotti in un numero maggiore di pazienti che sono riuscite ad ottenere la loro gravidanza, mi sento molto soddisfatto”, afferma.

“Nel mondo della scienza, se uno vuole essere all’avanguardia non può fermarsi un solo giorno”, assicura. “Nel nostro laboratorio verifichiamo tutti i nostri protocolli ogni giorno, e se vediamo qualsiasi parvenza di miglioramento, la applichiamo il prima possibile”. Perché in un trattamento di riproduzione assistita, quello che succede nel laboratorio è fondamentale: “Si tratta di piccoli dettagli che possono riflettersi su tutto il procedimento. Se vediamo una minima possibilità di miglioramento, non ce la lasciamo sfuggire”, assicura.

Formato da più di venti professionisti, l’équipe di laboratorio è sempre pronta a rilevare tutti i progressi che offre un settore come quello della riproduzione assistita, in costante evoluzione.

Così, oltre a verificare ogni mese i risultati di tutti i processi che si realizzano nel laboratorio (fecondazioni in vitro, inseminazioni artificiali, vitrificazioni, ecc.), si realizza anche un singolo controllo a ciascun embriologo, per omogeneizzare tutti i processi e assicurare che tutti lavorino nel miglior modo possibile, sia a livello individuale sia in gruppo.

Ricerca continua

“È importante saper applicare miglioramenti nel nostro modo di lavorare in tutti i processi del laboratorio così come lo è investire nella ricerca per continuare a fare progressi”, afferma il Dott. Obradors. In questo senso, Eugin dispone di un laboratorio presso il prestigioso Parc Científic di Barcellona, dal quale svolge parte delle sue ricerche. Anche presso lo stesso laboratorio della clinica si sviluppano progetti interni di ricerca.

Condividere il sapere

“Quello della ricerca è un campo completamente aperto”, afferma il Dott. Obradors, “e per questo motivo, noi siamo altrettanto aperti a condividere le nostre conoscenze e informazioni sugli ultimi progressi in riproduzione assistita con la comunità scientifica e i colleghi di altri centri”.

“Ogni giorno mi chiedo che cosa posso fare per migliorare”, assicura il Dott. Obradors. “Partecipiamo a congressi, visitiamo laboratori di centri all’avanguardia in altri paesi –e anche loro vengono a visitarci-, riceviamo formazione, adottiamo le ultime tecnologie per il laboratorio”, spiega. “Migliaia di pazienti si sono affidate a noi, e sento che il nostro dovere è rendere loro quella fiducia attraverso il nostro lavoro”, conclude.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Messaggi consigliati

Start typing and press Enter to search