Sobre nosotros

Home > Aspetti Emozionali > Riproduzione Assistita: e gli uomini, in tutto questo?

Riproduzione Assistita: e gli uomini, in tutto questo?

42
0

Il futuro padre ha la stessa necessità di appoggio della donna che segue il trattamento

Reproducción Asistida: ¿Y los hombres, en todo esto?

La Riproduzione Assistita è un’esperienza difficile e dura dal punto di vista emotivo. E lo è anche per la parte maschile. L’uomo soffre esattamente come la donna nel non riuscire a formare una famiglia, nonostante non lo dica apertamente. Può sembrare insensibile o dar a intendere che lo è per non farlo vedere, oppure per dare appoggio alla sua compagna, perché sa che sta provando un dolore molto forte.

Alla paura di non arrivare a conoscere la paternità, si aggiunge il timore che la donna che ama non conosca l’allegria della maternità, e inizia a pensare alle conseguenze di tale fallimento per il futuro equilibrio della coppia. La sua autostima ne risente, perché non sa come risolvere questo problema alla sua compagna. Sarebbe felice di poter alleviare la sofferenza mentale e fisica.

Si sente inutile e passivo, e tuttavia vorrebbe solo poter trovare una soluzione a questa situazione. Ha la sensazione di aver perso le redini della sua vita, e gli è difficile accettarlo. Soffre per la perdita di intimità nella coppia, nella sua vita, dove non c’è più posto per la passione e il desiderio, dove l’assenza di bambini si fa onnipresente. Si sente diverso dai suoi amici già padri e completamente realizzati con la loro paternità. Può sentirsi isolato, ma lamentarsi gli sembra improprio. È questo il momento in cui si chiude in se stesso, passa più ore al lavoro o ha più voglia di uscire, anche se in realtà il suo unico desiderio è che il trattamento funzioni il più velocemente possibile.

Per questo, il futuro padre ha la stessa necessità di appoggio della donna che segue il trattamento. Ha bisogno di essere guidato e di essere aiutato a superare questa prova. Parla con lui, è importante mantenere un dialogo aperto e sincero così come una comunicazione costante nella coppia. Chiedigli quali sono i suoi dubbi, le sue paure e le sue ansie, lascia che si esprima. Andate insieme da uno psicologo, o anche da un sessuologo, se ha la sensazione che il Suo compagno si senta sopraffatto dalla situazione. Lasci che telefoni al laboratorio, che vada in farmacia  o che prenda appuntamento, in definitiva, che abbia un ruolo attivo in questa lotta! Il Suo compagno ha un ruolo ben determinato e, nonostante lo studio del ginecologo lo possa intimorire, la sua presenza è indispensabile… L’infertilità è una lotta nella quale dovete lottare entrambi!

L’uomo che diventerà padre grazie alla Riproduzione Assistita sarà, in ogni caso, un papà diverso e totalmente dedito alla sua paternità, perché avrà provato il timore di non riuscire a viverla. Il suo desiderio di avere un figlio si sarà moltiplicato con le difficoltà, fino al punto che sarà un padre eccezionale, dedito e affettuoso, ben consapevole del tesoro che crescerà al suo fianco… e infinitamente grato per questa allegria e questa felicità che ha potuto conoscere grazie a Lei…

Frédérique Vincent
Dopo aver terminato gli studi, Frédérique Vincent fa la valigia e va in Inghilterra. Lì conosce il suo futuro marito. Si sposano nel 2008. I mesi e gli anni passano molto veloci senza che arrivi una gravidanza. All’inizio non importa: sono molto occupati con il loro tempo libero, lo sport e i viaggi. Poi però, il desiderio di avere un figlio diventa un’ossessione. Quando inizia il trattamento di fertilità, decide di iniziare a scrivere il suo diario di donna infertile. Molto velocemente, le persone a lei vicine la incitano a continuare a dare la sua testimonianza… Oggi è madre di tre bambini e autrice di La promesse du mois, libro testimonianza dell’infertilità.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Recent Posts

Start typing and press Enter to search